Avere cura dei denti e più in generale dei propri denti è estremamente importante; una corretta e quotidiana igiene orale è il miglior modo per prevenire qualsiasi tipologia di problema, dalle semplici carie dentali fino alla piorrea o alla gengivite. Non prendersi cura dei denti significa andare in contro a delle conseguenze che con il tempo possono danneggiare completamente la tua bocca, per non parlare del dolore dovuto da una semplice caria ad esempio, la quale renderà più complicata la masticazione.

Vediamo dunque come prendersi cura dei denti quotidianamente!

Come avere una bocca sana!

I denti sono molto importante per una persona in quanto svolgono alcune funzioni essenziali, dalla masticazione alla prima digestione dei cibi, aiutano a parlare e ad emettere differenti suoni conferiscono una certa forma al viso e più in generale contribuiscono ad avere un buon sorriso ed una buona estetica del viso ecco perché ha senso prendersi cura dei denti quotidianamente nella migliore maniera possibile! Non è molto complicato avere sempre una bocca pulita e sana, basta la semplicissima abitudine di pulire i denti dopo ogni pasto, avere delle abitudini alimentari corrette e fare una visita di controllo dal dentista almeno ogni 6 mesi.

Per mantenere sempre sana la bocca non bisogna trascurare proprio nulla, ad esempio, nonostante tantissime persone utilizzano correttamente lo spazzolino e lavano i denti dopo i pasti, lasciano trascurati gli spazi interdentali altre numerosissime persone invece trascurano i periodici controlli dal dentista, magari a causa di problemi economici o semplicemente perché ne hanno paura. Insomma, dei piccoli cambiamenti a livello di abitudini riguardo la cura dei denti, potrebbero avere nel tempo un notevole impatto, denti forti e bocca sana!

Alcune buone abitudini per la cura dei denti

Aver cura dei denti e della bocca in generale è molto importante, così come è importante prevenire la formazione di placca batterica, di tartaro, carie, alitosi e altre malattie e problemi strettamente legati alla salute dei denti. Vediamo dunque alcuni modi essenziali per prendersi cura dei denti:

  • Il primo passo è quello di lavarsi quotidianamente i denti almeno tre volte al giorno per circa 2 minuti, per far ciò è bene utilizzare uno spazzolino comodo non troppo duro in quanto potrebbe danneggiare le tue gengive! Uno spazzolino molto spesso potrebbe non bastare a pulire per bene tutti i lati dei denti, gli spazi interdentali ad esempio sono difficili da raggiungere, ma è proprio quello il punto in cui si annidano maggiormente i batteri generando la cosidetta parodontite. Essenziale lavare i denti soprattutto prima di coricarsi, di notte, infatti, il livello di protezione salivare non è alto come per il giorno e se la bocca è sporca i batteri possono muoversi senza alcun problema! Il movimento dello spazzolino dovrebbe in ogni caso concentrarsi tra un dente e l'altro e sotto la linea gengivale perché si trovano maggiori residui di cibo.
  • Utilizzare un filo interdentale è essenziale per rimuovere il residuo di cibo negli spazi interdentali, aiuta a raggiungere quei punti dove lo spazzolino non arriva. Diminuisce quindi la propabilità di formazione del tartaro tra un dente e l'altro e al tempo stesso il numero di batteri che potrebbero trovarsi proprio in quelle zone. Importante anche uno strumento per pulire la lingua, essenziale per chi soffre di alitosi; pulire la lingua significa avere un alito più fresco riducendo anche l'accumulo di placca sui denti.
  • L'utilizzo di un dentifricio e di un colluttorio al fluoro aiutano a rafforzare lo smalto dei denti rendendoli quindi più duri; sciacquare la bocca con il colluttorio significa eliminare quegli ultimi residui rimasti nella bocca garantendo un igiene davvero ottima! Estremamente consigliato utilizzarlo prima di andare a dormire!

Cose da evitare per avere Cura dei denti

Avere dei denti sani, forti, belli e bianchi è possibile, basta fare attenzione avere cura dei denti cominciando dapprima a correggere alcune importanti abitudini igieniche, cercando quindi di evitare errori che nel tempo potrebbero compromettere la salute dentale stessa. Ad esempio il cambiare periodicamente lo spazzolino, utilizzare sempre lo stesso per lungo tempo potrebbe compromettere sia i denti che le gengive sottostanti.

Tra le altre abitudini da evitare troviamo anche il mangiarsi le unghie, mordere le penne o più in generale l'utilizzo dei denti per fare qualcosa: queste azioni sono da evitare assolutamente se si desidera avere cura dei denti in quanto con il tempo si possono riportare delle spiacevoli conseguenze sulla struttura dei denti e in particolar modo dello smalto. Evitare di mangiare in continuazione aiuta a diminuire l'accumulo di placca e la conseguente formazione di carie, così come evitare quei cibi zuccherini e il consumo di bevande gassate in quanto lo zucchero è l'unica sostanza che nutre i batteri presenti nel tuo cavo orale.

Raschietto linguale o nettalingua: cos’è e come si usa

Il raschietto linguale è uno strumento che recentemente sta trovando ampia approvazione e che si utilizza nell’igiene orale, dopo l’utilizzo dello spazzolino e del filo interdentale.

Ne esistono ormai di diversi tipi, ma in genere questo ha una forma piatta con un’impugnatura facile da usare e delle piccole lamelle in morbido silicone che agiscono da raschietto, in modo tale da contrastare l’alitosi e la conseguente formazione della placca.

cura dei denti

Per quanto riguarda l’utilizzo, dopo aver spazzolato i denti con cura ed aver rimosso tutti i residui con il filo interdentale, impugnate il raschietto linguale e passatelo sulla lingua partendo dalla parte più interna e finendo verso l’esterno, come se voleste tirare verso il basso.
Prestate attenzione a quanto indietro vi spingete ed in generale procedete per gradi oppure si rischia di innescare il riflesso del vomito, inoltre, andando avanti nel tempo, potreste bagnare il raschietto linguale nel collutorio prima dell’utilizzo per un alito estremamente fresco.

I benefici dell’utilizzo del raschietto linguale per l’igiene orale sono molteplici.
Per prima cosa questo impedisce ai batteri di riprodursi sulla superficie della vostra lingua e rilasciare sostanze che non solo determinano l’alitosi, ma che possono danneggiare la salute delle gengive oltre che dei denti con conseguenze più o meno considerevoli.

In questo caso, infatti, il raschietto linguale è uno strumento importante per la cura dei denti che consente di tenere lontane carie, placca e tartaro oltre che eventuali patologie del cavo orale.
In merito ad eventuali dubbi che questo possa in qualche modo fare male, sappiate che non vi sono controindicazioni nell’utilizzo di questo strumento, ma è necessario usarlo con mano leggera per evitare di stressare le papille gustative.

Per chi fosse interessato, il prezzo di un raschietto linguale in plastica o silicone si aggira, mediamente, intorno ai 7 euro, mentre il prezzo sale a 10 euro per quelli in metallo o in rame, per acquistarlo potrete rivolgervi alla vostra farmacia di fiducia oppure ai negozi specializzati in articoli per l’igiene orale, senza dimenticare la possibilità di acquistarlo online.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group