Il lattosio può essere considerato pericoloso per il dente; è stata infatti osservata un’alta frequenza di denti cariati nei bambini allattati per periodi molto lunghi. Anche il tè troppo zuccherato può essere causa di carie dei denti da latte del bambino.

Tutti i monosaccaridi e i disaccaridi forniscono un’alta percentuale di substrati alla placca batterica e pertanto sono potenzialmente cariogeni. Il saccarosio sarebbe il principale, anche se non l’unico, zucchero responsabile dei denti cariati.

In effetti occorre considerare come sia lo zucchero più frequentemente usato in tutti i paesi del mondo (zucchero di canna e zucchero delle barbabietole). Se il glucosio fosse altrettanto diffuso potrebbe essere erroneamente considerato il principale responsabile dei denti cariati. Mentre vi sono scarse differenze riguardo al potere cariogeno dei vari zuccheri semplici, esistono differenze importanti in quello degli zuccheri complessi.

 Attenzione alla ereditarietà per le carie dei denti da latte nei bambini

È stato osservato che I figli di genitori con una bassa incidenza di carie dei denti da latte mostrano un basso indice Dmft (indice usato per descrivere la prevalenza e la quantità di carie negli adulti). L’opposto si può riscontrare nei casi con alta incidenza, in questo contesto possiamo prendere in considerazione l‘ereditarietà dei figli e stare all’erta per quanto riguarda la prevenzione. L’incidenza risulta relativamente bassa nei discendenti da genitori che ne sono privi.

Studi sui gemelli omozigoti hanno dimostrato che fattori geneticamente determinati come la morfologia del dente o il tipo di occlusione influiscono in maniera determinante sull’incidenza di carie dei denti da latte. Altrettanta importanza sembrano rivestire altri fattori che si acquisiscono nell’ambiente familiare, quali le abitudini alimentari e l’igiene orale.

bambino con carie dei i denti da latte

Se vuoi puoi acquistare direttamente da Amazon il Dentifricio “Weleda per la Protezione Naturale Contro la Carie dei Denti Latte".

Come prevenire le carie

Errori nell’alimentazione durante la fase dello sviluppo della dentizione dei bambini, provocano alterazioni nella composizione dei tessuti duri che influiscono solo parzialmente sull’incidenza delle carie dei denti da latte.

Se si paragona l’importanza dei fattori genetici e dell’alimentazione durante la fase di formazione dei denti dei bambini, agli effetti locali dell’alimentazione stessa, questi ultimi risultano molto più importanti e decisivi per la salute del dente.

 Carenza di fluoro

carie dei i denti da latte

La remineralizzazione avviene lentamente, se nella saliva sono contenuti ioni in concentrazioni fisiologiche. Per poter svolgere questa azione, il fluoro deve essere costantemente presente in forma solubile nella cavità orale. In questo senso si può considerare, anche se con qualche riserva, la carenza di fluoro un fattore predisponente per la carie dei denti da latte. Si può somministrare al latte dentro il biberon del poppante del fluoro in gocce, mentre ai più grandicelli si possono fare ingerire delle compresse di fluoro.

L’impiego di un dentifricio al fluoro per un periodo di due o tre anni comporta una riduzione dell’incidenza di carie dei denti da latte il 20 - 30%. Dati recenti fanno supporre che, se la durata del trattamento è prolungata è possibile ottenere una riduzione dell’incidenza anche maggiori.

L’uso del dentifricio al fluoro non comporta alcun rischio perché, anche se nel lavarsi i denti si inghiottisse il 15 - 20% della pasta dentifricia, non si verificherebbe alcun effetto sistemico. Va soltanto evitato l’uso nel caso di bambini più piccoli che non sono ancora in grado di sputare il dentifricio.

I dentini dei bambini molto piccoli, se sottoposti a un lungo periodo di allattamento, sia al seno materno ma ancor di più con il biberon, con assunzione di quantità di zuccheri superiori al necessario, sono esposti a un rischio superiore di cariarsi. Sbagliato è anche per far mangiare o addormentare il bimbo, intingere ad una sostanza dolce (miele, zucchero) il succhiotto o il biberon.

Come curare le carie dei bambini

carie dei i denti da latte

Per curare le carie dei denti da latte bisogna rivolgersi ai reparti di odontoiatria pediatrica degli ospedali, oppure in studi medici specializzati, l’importante è affidarsi a mani sicure ed esperte di veri professionisti. Questo consulto con degli esperti è importante anche per avere consigli su come evitare il problema nei futuri denti permanenti. 

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Altri articoli che potrebbero interessarti

Struttura del dente: scopriamo la sua anatomia e di cosa si compone

struttura del dente

Sapevate che le cellule che formano i denti cominciano ad operare fin durante la primissima parte della nostra vita embrionale? E’ a sette settimane dal concepimento che le cellule in questione cominciano a differenziarsi.

Numerazione dei denti: in cosa consiste? Vediamolo insieme

la numerazione dei denti

E' capitato a tutti di dover passare qualche volta da uno specialista per poter effettuare non solo un semplice controllo, ma purtroppo per l'estrazione o la cura di un dente. Tuttavia, come ben sappiamo, i denti presenti nella nostra bocca sono diversi per tipologia e funzione. Come è possibile che questi professionisti possano ricordarsi quale sia quello da curare con certezza e senza possibilità di errore?