Malattie

  • Che cos’è la Parodontite?

    Con Parodontite, chiamata da molti Piorrea, s’intende una malattia dei denti simile ad un’infezione batterica, molto frequente nelle persone adulte e colpisce anche tessuti di supporto al dente stesso: ossa, legamenti parodontali ed il cemento radicolare. I medici usano molto il suffisso -ite per indicare qualsiasi termine anatomico, indica anche la presenza di un’infiammazione del tessuto oppure addirittura dell’organo a cui, il termine prima del suffisso, si riferisce.

     
  • Denti sensibili: come curarli e da cosa è dovuto

    Alcune persone soffrono di "denti sensibili", associati a stimoli dolorosi brevi e violenti, che spesso vengono quando cibi dolci o acidi, caldi o freddi, vanno in contatto con i denti. Tale sensibilità, è data dall'esposizione di quella parte morbida del dente che si trova al di sotto dello smalto e che prende il nome di "dentina".

Anatomia

  • Lo smalto dei denti, come prendersene cura

    Lo smalto dentale è ciò che ricopre tutti di denti, non è propriamente un tessuto quanto più un derivato tessutale che viene prodotto automaticamente dal nostro corpo durante l’amelogenesi da cellule.

     
  • La struttura dei denti: scopriamo la loro anatomia

    struttura dentiSapevate che le cellule che formano i denti cominciano ad operare fin durante la primissima parte della nostra vita embrionale? E’ a sette settimane dal concepimento che le cellule in questione cominciano a differenziarsi.

Igiene

  • Sbiancamento denti fai da te: si può fare?

    L’aspetto fisico è sempre stato e sempre sarà la prima cosa che ci interessa di più. La bocca, i denti oltre e gli occhi delle persone che ci sono difronte, sono le parti del corpo che più cadono sotto lo sguardo e quindi se ci sono dei difetti, di sicuro non potremo fare a meno di notarli.

     
  • Lo scovolino interdentale per un’accurata igiene orale

    Sappiamo bene quanto sia importante un’accurata e meticolosa igiene della bocca, in particolare per evitare fastidiosi problemi legati a carie, alitosi e infiammazioni. Erroneamente si pensa che l’utilizzo di spazzolino e dentifricio sia sufficiente a mantenere sano e pulito il cavo orale, in realtà la loro azione è limitata.