Malattie

  • Che cos’è la Parodontite?

    Con Parodontite, chiamata da molti Piorrea, s’intende una malattia dei denti simile ad un’infezione batterica, molto frequente nelle persone adulte e colpisce anche tessuti di supporto al dente stesso: ossa, legamenti parodontali ed il cemento radicolare. I medici usano molto il suffisso -ite per indicare qualsiasi termine anatomico, indica anche la presenza di un’infiammazione del tessuto oppure addirittura dell’organo a cui, il termine prima del suffisso, si riferisce.

     
  • Malocclusione dentale: ecco come si manifesta

    Non sempre i problemi legati ai denti si manifestano sotto forma di dolori acuti, mobilità dentale o fastidio gengivale. Esistono altre patologie che potrebbero causare danni molto gravi che se presi in tempo possono essere corretti o curati nella maniera corretta.

Anatomia

  • Lo smalto dei denti, come prendersene cura

    Lo smalto dentale è ciò che ricopre tutti di denti, non è propriamente un tessuto quanto più un derivato tessutale che viene prodotto automaticamente dal nostro corpo durante l’amelogenesi da cellule.

     
  • Il Fluoro dei denti: qual è il suo ruolo?

    Il fluoro è un elemento indispensabile nella prevenzione della carie dei denti, la maggior parte degli alimenti influisce poco sulla mineralizzazione e formazione dei tessuti duri dentari, se tuttavia l’apporto di fluoro e di vitamina D è insufficiente, il dente avrà scarse probabilità di resistere alla pressione della carie.

Igiene

  • Dentifricio senza fluoro: meglio o peggio?

    L’uso di dentifricio al fluoro non comporta alcun rischio perché, anche se nel lavarsi i denti si inghiottisse il 15- 20% della pasta dentifricia, non si verificherebbe alcun effetto sistemico. Ne va soltanto evitato l’uso nel caso di bambini piccoli che non sono ancora in grado di sputare il dentifricio, dopo le manovre di pulizia dei dentini.

     
  • Sbiancamento denti fai da te: si può fare?

    L’aspetto fisico è sempre stato e sempre sarà la prima cosa che ci interessa di più. La bocca, i denti oltre e gli occhi delle persone che ci sono difronte, sono le parti del corpo che più cadono sotto lo sguardo e quindi se ci sono dei difetti, di sicuro non potremo fare a meno di notarli.