Malattie

  • Denti sensibili: come curarli e da cosa è dovuto

    Alcune persone soffrono di "denti sensibili", associati a stimoli dolorosi brevi e violenti, che spesso vengono quando cibi dolci o acidi, caldi o freddi, vanno in contatto con i denti. Tale sensibilità, è data dall'esposizione di quella parte morbida del dente che si trova al di sotto dello smalto e che prende il nome di "dentina".

     
  • La devitalizzazione dei denti: da cosa dipende?

    Dopo aver portato a termine l’analisi radiologica, l’odontoiatra vi deve informare delle misure terapeutiche che saranno messe in atto. Se il tessuto molle, la polpa interna del dente ha un’infezione in corso, vi comunicherà che c’è bisogno di intervenire con la devitalizzazione del dente.

Anatomia

  • La struttura dei denti: scopriamo la loro anatomia

    struttura dentiSapevate che le cellule che formano i denti cominciano ad operare fin durante la primissima parte della nostra vita embrionale? E’ a sette settimane dal concepimento che le cellule in questione cominciano a differenziarsi.

     
  • Ricostruzione denti: come avviene?

    Incidenti di vario genere, sport e anche cibi particolarmente duri possono mettere alla dura prova i nostri denti portando spesso a traumi, scheggiature, fratture e rotture che in qualche modo vanno trattati a dovere dai dentisti specializzati, attraverso un'attenta ricostruzione denti.

Igiene

  • Come lavarsi i denti? Un gesto quotidiano per la pulizia!

    come lavarsi i dentiLe campagne di prevenzione e l'informazione hanno ormai reso chiaro il concetto che una buona igiene orale contribuisce non solo alla salute dei denti, ma anche alla salute complessiva del nostro organismo. Ciò che, invece, non risulta molto chiaro è il "come" si effettua in modo corretto l'igiene orale domiciliare: come lavarsi i denti.

     
  • Dentifricio senza fluoro: meglio o peggio?

    L’uso di dentifricio al fluoro non comporta alcun rischio perché, anche se nel lavarsi i denti si inghiottisse il 15- 20% della pasta dentifricia, non si verificherebbe alcun effetto sistemico. Ne va soltanto evitato l’uso nel caso di bambini piccoli che non sono ancora in grado di sputare il dentifricio, dopo le manovre di pulizia dei dentini.