Malattie

Come curare la gengivite con metodi naturali

curare la gengiviteChi soffre di gengivite sa bene che questa è una brutta infiammazione delle gengive che può causare un dolore molto forte che pare prenda tutta la bocca; la gengivite è infatti una forma di malattia paradentale, che comporta quindi l'infiammazione e l'infezione di tutti i tessuti che sostengono i denti e anche l'osso alveolare, provocando quindi il gonfiore delle gengive ed anche il loro sanguinamento.

 

Curare la carie dentale: ecco alcuni consigli utili!

Gli alimenti più "cariogeni" sono quelli ad alto contenuto di carboidrati che aderiscono ai denti e aumentano la loro permanenza nel cavo orale favorendo lo sviluppo degli acidi della flora batterica. Importante è, dunque, prevenire e curare la carie interdentale.

Anatomia

La struttura dei denti: scopriamo la loro anatomia

struttura dentiSapevate che le cellule che formano i denti cominciano ad operare fin durante la primissima parte della nostra vita embrionale? E’ a sette settimane dal concepimento che le cellule in questione cominciano a differenziarsi.

 

Il Fluoro dei denti: qual è il suo ruolo?

Il fluoro è un elemento indispensabile nella prevenzione della carie dei denti, la maggior parte degli alimenti influisce poco sulla mineralizzazione e formazione dei tessuti duri dentari, se tuttavia l’apporto di fluoro e di vitamina D è insufficiente, il dente avrà scarse probabilità di resistere alla pressione della carie.

Igiene

Come lavarsi i denti? Un gesto quotidiano per la pulizia!

come lavarsi i dentiLe campagne di prevenzione e l'informazione hanno ormai reso chiaro il concetto che una buona igiene orale contribuisce non solo alla salute dei denti, ma anche alla salute complessiva del nostro organismo. Ciò che, invece, non risulta molto chiaro è il "come" si effettua in modo corretto l'igiene orale domiciliare: come lavarsi i denti.

 

Dentifricio senza fluoro: meglio o peggio?

L’uso di dentifricio al fluoro non comporta alcun rischio perché, anche se nel lavarsi i denti si inghiottisse il 15- 20% della pasta dentifricia, non si verificherebbe alcun effetto sistemico. Ne va soltanto evitato l’uso nel caso di bambini piccoli che non sono ancora in grado di sputare il dentifricio, dopo le manovre di pulizia dei dentini.